« Indietro
GLOVE BOX SGS20 HBR

GLOVE BOX SGS20 HBR

HIGH BIOLOGICAL RISK 

 

Le GLOVE BOXES della linea “HBR” sono realizzate in PMMA (Polimetilmetacrilato) o acciaio Inox a due, tre o quattro guanti e trovano applicazione nella manipolazione di agenti patogeni  ad alto rischio microbiologico.   Sono dotate di componenti in grado di permettere agli operatori di lavorare in completa sicurezza e utilizzano sistemi di controllo potenziati, con allarmi, per garantire il contenimento;  i gruppi di filtrazione, equipaggiati con filtri Hepa H14, sono configurati sia per garantire la totale protezione in fase di lavoro, sia per rendere sicure le operazioni di manutenzione.  Lo scarico dei rifiuti avviene in sicurezza ed è possibile montare un sistema di decontaminazione con detergenti liquidi


La GLOVE BOX e' definita cabina di sicurezza biologica classe III , in quanto e' totalmente chiusa a tenuta, le manipolazioni avvengono per mezzo di guanti inseriti nella struttura, l'ambiente di lavoro e' a pressione negativa, la filtrazione e' di tipo Hepa/Ulpa sia in entrata che in uscita, è dotata di una precamera di passaggio a doppia porta interbloccate per cui GARANTISCE IL PIU' ALTO LIVELLO DI PROTEZIONE PERSONALE DELL'OPERATORE E DELL'AMBIENTE ,  è installata in laboratori di livello di MASSIMO CONTENIMENTO BSL4 , dove si eseguono oltre che manipolazioni di cancerogeni e prodotti ad alto rischio biologico anche lavorazione di materiale contenente agenti infettivi pericolosi di  GRUPPO 4  ed esotici con possibile trasmissione aerea,associati a malattie umane potenzialmente letali per le quali non sono disponibili vaccinioterapie.  Le glove boxes possono essere collegate in serie (modulari) per ampliare le aree di lavoro .    

Sebbene anche le cabine di sicurezza biologica classe I e classe II (cappe)  garantiscono una protezione, essa NON è ASSOLUTA .  
Quando si manipolano materiali del Gruppo 3 e 4, l' utilizzo della  GLOVE BOX garantisce la MASSIMA SICUREZZA PER L'OPERATORE ED IL LABORATORIO. 


- “ Classificazione degli agenti infettivi  in relazione alla sicurezza biologica “ emesso da Laboratorio di Virologia e Biosicurezza Istituto Nazionale per le Malattie Infettive «L. Spallanzani» IRCCS -Roma (con riferimenti a protocolli della WHO Collaborating Center for clinicalcare, diagnosis, response and training on Highly Infectious Diseases)

- “Laboratory Testing for Middle East Respiratory Syndrome Coronavirus Interim guidance (revised) January 2018” emesso da WHO
(Pag. 3, punto 4. Laboratory biosafety)  (CHE RIMANDA COME RIFERIMENTO  http://www.who.int/csr/resources/publications/biosafety/WHO_CDS_CSR_LYO_2004_11/en/)

- “MANUAL BIOSAFETY”  Manuale di sicurezza nei laboratori

- DEPLIANT (vedi norme di riferimento)


 ► Viaggio nel laboratorio di analisi dell'università di Parma (Covid19) (da .. La Repubblica)